kerakoll 16 maggio 2017

Resina: un materiale adatto a rivestire qualsiasi superficie della casa

La resina è un materiale che sempre più spesso viene utilizzato per rivestire qualsiasi superficie delle nostre abitazioni. In particolare, grazie alle proprietà idrorepellenti di questo materiale ed alla sua resistenza all’abrasione, la resina è particolarmente indicata per l’ambiente bagno e per la cucina.

Dall’applicazione semplice e veloce, e di facile pulizia, la finitura in resina può essere adottata, con infinite possibilità di personalizzazione, sia per le ristrutturazioni che per le nuove costruzioni. È possibile riprodurre, infatti, la texture di metalli, pietre, cemento e altri materiali, ottenendo effetti decorativi unici derivanti da molteplici combinazioni di colori e dall’introduzione di glitter o di altri materiali con diversi spessori.

A proposito di spessore, la resina, nonostante sia un materiale estremamente resistente, ha uno spesso re ridottissimo, che può variare dai 2 ai 3 millimetri. Grazie all’assenza di fughe, inoltre, è uno dei materiali maggiormente igienici e di facile pulizia, aspetto, quest’ultimo, da non trascurare assolutamente.

Tutte le proprietà di cui gode fanno sì che la resina venga ormai utilizzata in svariati tipi di rivestimenti. Oltre alle resine autolivellanti, infatti, adatte solo per le superfici orizzontali, esistono in commercio delle resine in pasta perfette anche per le superfici verticali.

Grazie alla facilità di applicazione di questo materiale, fra l’altro, la resina può essere utilizzata anche per il rivestimento di arredi esterni. Per esempio, è possibile rinnovare un comò, un armadio, un mobile bagno o un’intera cucina con un effetto decorativo gloss o inserendo altri elementi decorativi, tenendo in considerazione la vasta gamma di colori, con finiture lucide, opache o satinate disponibili sul mercato.

Nell’ambiente bagno, in particolare, come alternativa ai rivestimenti ceramici, è possibile scegliere rasanti decorativi in resina in grado di velocizzare le operazioni di posa e di valorizzare le pareti. Inoltre, grazie alla sua impermeabilità e alle sue proprietà antimacchia, la resina può essere utilizzata anche per rivestire l’interno dei box doccia o i lavabi in muratura.

Le scelte estetiche delle superfici orizzontali, infine, possono essere riprese anche in verticale, negli elementi d’arredo e nei soffitti, per una fluida continuità espressiva dell’intera stanza.

Lena srl mette a disposizione della propria clientela anche questa tipologia di materiale per pavimenti e rivestimenti. Presso i punti vendita dell’azienda, infatti, è possibile acquistare la linea di prodotti Kerakoll Design House, una nuova idea di design per interni fresca e contemporanea.

Mischiando materiali innovativi come cementi, resine, legni lavorati a mano, smalti e pitture, sarà possibile ottenere un nuovo stile d

19 gennaio 2016

Gres porcellanato: ceramica italiana di qualità nelle case di tutta Europa e non solo

Vi proponiamo una carrellata di immagini che ben illustrano le attuali tendenze nella scelta dei rivestimenti ceramici in gres: abbiamo chiesto a Confindustria Ceramica di presentarcele attraverso progetti di case private in cui sono state posate nuove piastrelle di produzione made in Italy, delle aziende italiane associate.

20160118_204344

Pavimento Gress Porcellanato Refin, modello Larix colore Fresch (Foto di appartamento realizzato con nostre forniture)

Resistente all’urto, all’abrasione, agli agenti atmosferici, alle macchie e alla flessione e inassorbente, il gres porcellanato è un materiale ceramico tra i più utilizzati per la realizzazione di pavimenti e rivestimenti a parete per tutti gli ambienti della casa, perché garantisce ottime prestazioni tecniche nel tempo. Grazie alla stampa digitale e a texture tridimensionali, questo materiale ceramico può riproporre alla perfezione gli effetti naturali di altri materiali, per esempio del marmo o del legno, riproducendone le venature cromatiche o i tipici nodi.

Vantaggi della ceramica
  • Praticità: Bastano acqua calda e un detergente neutro per pulire a fondo un rivestimento in ceramica.
  • Resistenza: A condizioni atmosferiche estreme, a prodotti chimici, agli incendi, all’acqua, all’umidità, alle variazioni di temperatura e ai raggi UV. Il ciclo di vita delle piastrelle è stimato intorno ai 50 anni.
  • Versatilità: È un prodotto pensato per una vasta gamma di applicazioni. Grazie alla modularità e all’ampia offerta di forme, colori e finiture le piastrelle permettono applicazioni creative e personalizzate.
  • Atossicità: I rivestimenti in ceramica non contengono VOC (Composti Organici Volatili); non assorbono odori o altre sostanze contaminanti e non rilasciano alcuna sostanza perché sono inerti. In più, gli adesivi per la posa prodotti dalle maggiori aziende italiane sono privi di solventi, quasi inodori e non infiammabili.
  • Riciclabilità: Prima e dopo Il prodotto con materie prime naturali, è riciclabile, con il riutilizzo dopo l’uso nel processo produttivo. Molte delle nuove piastrelle hanno una percentuale di contenuto riciclato proveniente da altri prodotti.
Gres e altri tipi di ceramica

Con il termine generico di ceramiche, s’intende un prodotto ottenuto dall’impasto di materie prime come argilla, sabbia e terre naturali, in seguito lavorato e cotto in fornaci. Le differenti tipologie, con relative caratteristiche di qualità e resistenza, dipendono dal tipo di impasto, dalla lavorazione e dal tempo di cottura del materiale. La gamma di prodotti tra cui è possibile scegliere le piastrelle in ceramica, sia per rivestimenti che per pavimento, è molto ampia. Tra le principali:

Monocottura: sono piastrelle realizzate con la cottura contemporanea del supporto ceramico e dello smalto, garantendo un prodotto molto sottile, che riduce i costi di produzione e di trasporto. Possono essere a pasta rossa o a pasta bianca. Hanno un’ottima resistenza ad abrasioni e calpestio e basso livello di porosità, che le rendono adatte soprattutto per pavimentazioni anche di esterni. Le monocotture sono facili da pulire. Basta un panno e acqua. Per una pulizia a fondo di bagno o piani cottura, si possono utilizzare detergenti formulati appositamente per la ceramica. Bisogna sempre risciacquare bene. Qualche accorgimento in più possono richiederlo le fughe che, con il tempo, tendono a ridursi in spessore e facilitano così l’accumulo di polvere. Per ovviare al problema, esistono sigillanti e riempitivi che, passati lungo i solchi, aiutano a ripristinare o stato delle fughe.

Bicottura: in questo caso, prima viene cotto solo il supporto e, aggiunto lo smalto, si ripete la cottura. Rispetto alla monocottura, la bicottura permette di ottenere prodotti più brillanti, caratterizzati da una migliore definizione dei colori e da un peso minore. Di contro, la bicottura è più delicata, quindi più indicata per rivestire le pareti non i pavimenti che sono sottoposti a maggiore possibilità di carico e urto. A questa categoria appartengono lamaiolica, il cottoforte e le terraglie, che hanno il supporto poroso e colorato. Si puliscono con acqua e un panno morbido, privo di pelucchi. Bisogna prestare attenzione a non graffiarle, con spugne o detergenti abrasivi. Se occorre utilizzare un detergente, si consiglia di ricorrere a liquidi da nebulizzare. Le superfici smaltate vanno poi ben asciugate, per evitare aloni e macchie.

Gres: molto resistente, è un materiale composto da una miscela di argille, quarzi e altri minerali e può avere la superficie smaltata o porcellanata. Le piastrelle, estremamente compatte e ottenute per pressatura, hanno un supporto chiaro o colorato in tutto lo spessore con speciali pigmenti, a tinta unita o a tessitura granulare, tipo granito. Sono disponibili anche piastrelle con superficie levigata o lappata, con un effetto setoso e reso lucido dall’usura del tempo. Il gres ha un assorbimento d’acqua minimo, che lo rende resistente al gelo, all’usura, alle abrasioni e agli attacchi chimici. È ideale per pavimentare ambienti dove c’è molto passaggio.

Come si valuta una piastrella dal punto di vista tecnico

I valori tecnici delle piastrelle sono stabiliti con test eseguiti secondo le norme europee. Perché un rivestimento in ceramica duri nel tempo, nella scelta delle piastrelle, si deve anche tenere conto della destinazione d’uso. L’assorbimento d’acqua da parte del materiale rispetto alla sua massa, definisce il grado di porosità della piastrella. Più è alto il valore percentuale, più la piastrella è porosa e in grado di assorbire. In base alla resistenza all’usura, esiste una suddivisione delle piastrelle smaltate in classi da 0 a 5. al numero più alto corrisponde la superficie smaltata più resistente. La durezza esprime la resistenza della piastrella a graffi e incisioni. I relativi valori sono espressi in scala numerica da 1 (minima resistenza) a 10 (massima resistenza). Il test di resistenza al gelo sottopone la piastrella a 100 cicli di gelo e disgelo. Se non si riscontrano distacchi di materiale, la piastrella viene dichiarata ingeliva. Esistono poi parametri di “tono”, che definiscono la classe di uniformità cromatica di una fornitura, e parametri di “calibro”, che si riferiscono all’uniformità dimensionale dei pezzi. Al momento dell’acquisto è importante che lotti diversi, da posare su un unico pavimento, abbiano gli stessi parametri.

Nuove tecniche di produzione e riproduzione

Nuovi tipi di lavorazioni consentono la riproduzione di qualsiasi tipo di colore, trama, decoro o effetto materico. Una delle tecnologie utilizzate è la stampa digitale ink-jet con la quale particolari inchiostri vengono impressi su di uno speciale supporto, in seguito incollato a freddo sulla ceramica; la piastrella è poi cotta ad altissima temperatura, in modo che la decorazione diventi un tutt’uno con il supporto.
Per ottenere sofisticate texture o trame a rilievo si utilizza invece la tecnica della doppia pressatura: una prima fase ha la funzione di compattare l’impasto, ottenendo una lastra perfettamente liscia; la seconda imprime l’effetto desiderato. Grazie alla stampa digitale applicata alla produzione delle piastrelle e all’utilizzo di inchiostri e di smalti ceramici, è ora possibile avere una particolare cura del dettaglio e un’alta definizione delle immagini. I risultati sono rivestimenti finemente decorati, a perfetta imitazione di altri materiali, come marmi, parquet, persino il cuoio, o con riproduzioni fedeli di soggetti anche artistici.
Anche l’utilizzo di spessori ultrasottili, circa un quarto di quelli standard, ha portato molti vantaggiIntanto le piastrelle si possono accostare praticamente senza fughe formando superfici continue e, grazie al peso ridotto, si moltiplicano le applicazioni. Da considerare come ovvio che l’impiego di tecniche sofisticate incide però sui prezzi.

Altre informazioni utili sul mondo della ceramica si possono trovare nel manuale “Ceramica amica” di Confindustria Ceramica (www.confindestriaceramica.it). L’associazione, che su base volontaria riunisce moltissime aziende italiane del settore ceramico (piastrelle di ceramica, ceramica sanitaria, stoviglieria e materiali refrattari), offre ai produttori associati servizi di informazione, consulenza e assistenza su temi come la formazione e la sicurezza, l’ambiente, i trasporti, le materie prime, l’energia, la normazione tecnica e la qualità.

28 maggio 2015

Canaletta per doccia Geberit CleanLine

geberit-cleanline-60-podna-kanalica-sifonom-slika-49880485

Le canalette per docce Geberit CleanLine abbinano l’eleganza alla facilità di pulizia. Il design innovativo e le nuove soluzioni tecniche risolvono i problemi comuni alle molte canalette attualmente in commercio.

 

Innovazioni chiare

 

  • Superfice intelligente: non si accumula sporcizia
  • Copertura semplice da togliere: basta sollevare
  • Pratico inserimento a pettine: rimuovere, sciacquare ed è subito pulito
  • Design attuale: acciaio inox spazzolato per un look elegante
  • Lunghezza desiderata: il canale doccia può essere tagliato idealmente durante l’installazione
  • Facile da installare: kit completo per l’installazione in tutte le sue fasi
  • 2015-Bathroom-01-T-CleanLine60-ad-visual-B2B_preview

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

cleanline60-2015-bathroom-01-g2-hand-04088626-2028070-h

Su Misura 19 maggio 2015

Magic box

Magic Box offre ai clienti che vogliono sostituire la propria Vasca da bagno in una semplice e comoda Doccia, una soluzione semplice e veloce.

 

Quello che dovrete fare saranno 3 semplici passi:

  1. Il primo è scegliere il vostro piatto doccia che più vi piace. Avete 5 soluzioni di 5 tipi diversi di Materiale: Ardesia, Acrilico , Similegno,  Betacryl e Ecomalta.Piatto

 

 

 

 

 

 

 

 

        2. Scegliere il pannello per il tamponamento e la loro altezza: Potrete scegliere il pannello che andrà a ricoprire la parte di vuoto che verrà lasciata una volta tolta la vasca da bagno.Pannelli             I pannelli possono essere scelti del colore che si preferisce.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

3. Scegli il tuo Box doccia

Box Doccia

Wc e bidet nero a terra Meg11 della Galassia 26 marzo 2015

Ritorna il sanitario Colorato

Niente più solo bianchi: I sanitari si colorano di nero e grigio, conferendo al bagno un tocco di raffinatezza.

Il sanitario colorato riprende vita principalmente con due colori molto eleganti: Grigio e Nero. Questi 2 colori evidenziano le forme della ceramica e risaltano ancora di più il sanitario. La scelta delle mattonelle, in caso si usasse uno di questi 2 colori sono: Se il sanitario fosse nero è consigliabile utilizzare un pavimento scuro, mentre per il rivestimento un colore chiaro. Nell’abbinamento dei mobili, nero e grigio stanno bene con ogni tipo di colore, in particolare con i legni chiari. Per quanto riguarda gli accessori si può ricadere su colori dalle tinte accese.

 

Wc e bidet nero a terra Meg11 della Galassia

Wc e bidet nero a terra Meg11 della Galassia

 

È dotato di sistema Soft Close Plus il vaso sospeso nero Zero 55 di Ceramica Catalano con bidet coordinato. Vaso e bidet misurano, ciascuno, L 35 x P 55 cm

È dotato di sistema Soft Close Plus il vaso sospeso nero Zero 55 di Ceramica Catalano con bidet coordinato. Vaso e bidet misurano, ciascuno, L 35 x P 55 cm

Meg11

Lavabo nero serie Meg 11 Galassia.

Catalano, lvabo sfera da 45: Catino in finitura Pietraserena, senza troppo pieno, installabile ad appoggio, semincasso o sottopiano. Per rubinetteria da piano d'appoggio o da parete. È integrabile con un una piletta fissa in ottone cromato.

Catalano, lvabo sfera da 45: Catino in finitura Pietraserena, senza troppo pieno, installabile ad appoggio, semincasso o sottopiano. Per rubinetteria da piano d’appoggio o da parete. È integrabile con un una piletta fissa in ottone cromato.

16 febbraio 2015

Lavabo salvaspazio

Per il vostro bagno stretto e lungo, sempre presenti negli edifici realizzati tra gli anni ’60 e ’70, consigliamo di scegliere dei modelli di lavabo di profondità contenuta così da sfruttare al massimo lo spazio disponibile.
I Lavabi poco profondi, ma con una maggiore larghezza, sono più adatti, a queste tipologie di bagni: Vi sono modelli con una profondità inferiore ai 40 cm. Le forme che consigliamo sono dalle linee squadrate, da installare direttamente a parete. Se inoltre si sceglie per un lavabo sospeso senza colonna il risultato di ottenere un bagno più spazioso risulterà maggiore.Se si desidera inserire anche un mobile sottolavabo, va ricordato che le finiture bianche, neutre o in legno chiaro, accrescono la percezione spaziale aumentando anche la luminosità.

 

lav ZERO 100

Lavabo (catalano) installabile sospeso, semincasso, ad appoggio o su colonna. Predisposto per 7 diverse posizioni di rubinetteria da piano o a parete. È integrabile con un portasciugamani frontale in ottone cromato. Il lavabo è disponibile anche in finitura colore nero. Dimensioni 100×50

 

 

Lavabo installabile sospeso, a semincasso o su mobile. Predisposto per rubinetteria monoforo, triforo o da parete e per doppia rubinetteria monoforo. È integrabile con un portasciugamani frontale in ottone cromato.Dimensioni  90x48

Lavabo (Catalano) installabile sospeso, a semincasso o su mobile. Predisposto per rubinetteria monoforo, triforo o da parete e per doppia rubinetteria monoforo. È integrabile con un portasciugamani frontale in ottone cromato.Dimensioni 90×48

 

 

Lavabo M2

Lavabo cm 90 (Galassia) con bacino centrale, monoforo predisposto 3 fori. Installazione sospesa. Fissaggio incluso. Dimensioni: 90x48xh19

 

14 gennaio 2015

Il Piatto Doccia e le sue forme

Prima di scegliere il box doccia dobbiamo iniziare dalla base: il piatto doccia, appunto. Esso viene proposto in molte forme, misure e materiali.

 

 

 

Partiamo dalle forme più classiche ed utilizzate: rettangolari e quadrati, subito dopo a queste due forme troviamo gli arrotondati e semicircolari, creati per adattarsi agli spazi del proprio bagno. Esistono anche modelli sagomati e si utilizzano o per motivi estetici o perchè vi è un esigenza dovuta dallo spazio del bagno. Non soltanto le forme sono personalizzabili, anche le misure dei piatti doccia sono differenziate: i modelli quadrati, e di conseguenza anche quelli angolari, possono avere il lato di 90, 80, ma anche di 70 cm. I modelli rettangolari si trovano nelle misure più comuni di 120×80 e possiamo arrivare fino a 180×100. i piatti doccia non si distinguono solo per forma e dimensione ma anche per spesso: Esistono quelli da appoggio, che sono i classici piatti doccia a elevato spessore e quelli a filo pavimento (i modelli più venduti sono l’ideal standard ULTRA-FLAT), i quali consentono un’ottima libertà di movimento e una sensazione di maggior spazio nel proprio bagno.
I Piatti doccia possono essere realizzati in acrilico o in ceramica.

Tonic-piattodoccia

Il piatto doccia sagomato Tonic di Ideal Standard per la cabina doccia Tonic Esse è realizzato in acrilico. Disponibile nella versione destra o sinistra, è dotato di foro piletta con diametro di 9 cm. Misura L 120 x P 80 x H 10 cm.

 

Suit-paradoccia-teuco

Di stile minimalista, il piatto doccia rettangolare della collezione Suit di Teuco è realizzato in Duralight® bianco. Sono disponibili soluzioni su misura personalizzate. Misura L 140 x P 90 cm.

 

 

Galassia-PiattiDoccia-1030-contesto

Piatto doccia con pedana in ceramica Galassia. Dimensioni 140x80h10

 

Piatto doccia in acrilico ultrasottile: bordo alto solo 4 cm. Da installare sopra o a filo pavimento. Foro di scarico di diametro 90 mm.

Piatto doccia in acrilico ultrasottile: bordo alto solo 4 cm. Da installare sopra o a filo pavimento. Foro di scarico di diametro 90 mm.

Galassia Ergo

Ricerca formale e studio dei materiali dialogano fra loro per dare vita a soluzioni di arredo per la stanza da bagno che evidenziano l’interesse per le cose ben fatte. Alla base del “concept” della nuova collezione ERGO vi è l’intento di creare uno stile coerente che possa aiutare a ritrovare il buon senso di ciò che è semplice e naturale. Le linee continue senza interruzioni dei sanitari, le forme arrotondate, gli angoli smussati e gli spessori sottili dei lavabi trasmettono un messaggio quasi magico di armonia e coerenza dove la purezza della forma definita dal bianco della ceramica è vivacizzato dalle sfumature calde del legno. Il rapporto tra i lavabi e i sanitari di ceramica e le linee “non simmetriche” degli accessori, trasversali alla collezione, richiamano all’equilibrio naturale dell’insieme deve l’unione di parti e materiali diversi formano un unicum affascinante. 5 dicembre 2014

Arredare il bagno con la massima flessibilità

Le collezioni per il bagno sono flessibili quanto quelle per arredare il resto della propria abitazione, offrendo la possibilità di scegliere tra molte variati e composizioni.

Grazie alla grande modularità delle collezioni dei mobili, è possibile scegliere tra una vastissima gamma di colori, materiali e forme. Si può scegliere dai mobili più minimalisti a
quelli più classici, mettendoci molto spesso in grave difficoltà nella scelta del proprio bagno. Un elemento che incomincia a prendere sempre più piede nel bagno moderno sono i piani in legno
(vedi ad esempio CASABATH). Un elemento che ancora non è passato di moda è il laccato lucido od opaco, i quali  offrono un diverso effetto visivo e in numerose varianti cromatiche.

In un bagno piccolo, per esempio, sono ideali mobili stondati che contengono e sfruttano al meglio lo spazio disponibile agevolando i movimenti nelle posizioni di passaggio. La soluzione con contenitori sospesi dalle forme arrotondate poi alleggerisce l’effetto visivo dell’ambiente, conferendo contemporaneamente una nota d’eleganza e raffinatezza. Se l’esigenza è inoltre quella di contenere più possibile in poco spazio, si può scegliere una composizione che si sviluppa in altezza con ante a gola verticale inclinata, una linea di stile minimalista molto moderna e attuale, e con elementi decorativi verticali.

In un bagno lungo, in cui c’è spazio sulla stessa parete per due lavabi, ci si può orientare su un arredo di grande impatto visivo che si articola invece in larghezza. In questi casi è adatto un mobile contenitore basso che diventa anche elemento di continuità rispetto ai due piani lavabo.

A completare qualsiasi tipo di combinazione c’è lo specchio, un accessorio indispensabile in bagno, sempre dotato d’illuminazione e in armonia con lo stile dei mobili tanto che ne riprende a volte anche la forma.

 

Il programma Wood è realizzato interamente in Rovere. Per la struttura, le ante o i cassetti vengono utilizzati pannelli a tre strati incrociati per ridurre al minimo possibili movimenti del legno che nel tempo possono verificarsi. Anche la struttura dei cassetti è realizzata interamente in rovere, mentre il meccanismo di scorrimento è realizzato in acciaio con sistema di apertura semplice con chiusura ammortizzata o sistema push-pull. Materia prima, design e esperienza danno vita al programma Wood, dove la semplicità delle forme valorizza a pieno il legno. Gli elementi del programma vanno amati e curati con qualche attenzione in più, il legno, ricordiamolo, è un materiale sempre vivo e sempre diverso. Per questo motivo gli elementi della serie Wood possono presentare piccoli nodi o venature più o meno marcate, ma questo appunto è anche il pregio di un materiale naturale al cento per cento, una caratteristica che chi sceglie il legno non può considerare un difetto.

Il programma Wood (Casabath) è realizzato interamente in Rovere. Per la struttura, le ante o i cassetti vengono utilizzati pannelli a tre strati incrociati per ridurre al minimo possibili movimenti del legno che nel tempo possono verificarsi. Anche la struttura dei cassetti è realizzata interamente in rovere, mentre il meccanismo di scorrimento è realizzato in acciaio con sistema di apertura semplice con chiusura ammortizzata o sistema push-pull.
Materia prima, design e esperienza danno vita al programma Wood, dove la semplicità delle forme valorizza a pieno il legno.
Gli elementi del programma vanno amati e curati con qualche attenzione in più, il legno, ricordiamolo, è un materiale sempre vivo e sempre diverso. Per questo motivo gli elementi della serie Wood possono presentare piccoli nodi o venature più o meno marcate, ma questo appunto è anche il pregio di un materiale naturale al cento per cento, una caratteristica che chi sceglie il legno non può considerare un difetto.

 

Galassia Ergo Ricerca formale e studio dei materiali dialogano fra loro per dare vita a soluzioni di arredo per la stanza da bagno che evidenziano l’interesse per le cose ben fatte. Alla base del “concept” della nuova collezione ERGO vi è l’intento di creare uno stile coerente che possa aiutare a ritrovare il buon senso di ciò che è semplice e naturale. Le linee continue senza interruzioni dei sanitari, le forme arrotondate, gli angoli smussati e gli spessori sottili dei lavabi trasmettono un messaggio quasi magico di armonia e coerenza dove la purezza della forma definita dal bianco della ceramica è vivacizzato dalle sfumature calde del legno. Il rapporto tra i lavabi e i sanitari di ceramica e le linee “non simmetriche” degli accessori, trasversali alla collezione, richiamano all’equilibrio naturale dell’insieme deve l’unione di parti e materiali diversi formano un unicum affascinante.

Galassia Ergo: Ricerca formale e studio dei materiali dialogano fra loro per dare vita a soluzioni di arredo per la stanza da bagno che evidenziano l’interesse per le cose ben fatte. Alla base del “concept” della nuova collezione ERGO vi è l’intento di creare uno stile coerente che possa aiutare a ritrovare il buon senso di ciò che è semplice e naturale. Le linee continue senza interruzioni dei sanitari, le forme arrotondate, gli angoli smussati e gli spessori sottili dei lavabi trasmettono un messaggio quasi magico di armonia e coerenza dove la purezza della forma definita dal bianco della ceramica è vivacizzato dalle sfumature calde del legno. Il rapporto tra i lavabi e i sanitari di ceramica e le linee “non simmetriche” degli accessori, trasversali alla collezione, richiamano all’equilibrio naturale dell’insieme deve l’unione di parti e materiali diversi formano un unicum affascinante.

 

Galassia serie EDEN: Struttura sottolavabo in legno massello di rovere, sabbiato e verniciato bianco opaco, con piano in MDF laccato lucido. Reversibile. Per lavabo art. 5203M   Dimensioni: 85x52 cm

Galassia serie EDEN: Struttura sotto-lavabo in legno massello di rovere, sabbiato e verniciato bianco opaco, con piano in MDF laccato lucido. Reversibile. Per lavabo art. 5203M
Dimensioni: 85×52 cm

 

Casabath,Living: è un programma caratterizzato da piccoli particolari come la maniglia, ricavata nello spessore delle ante e dei cassetti in legno, i nuovi tops, le nuove finiture dei particolari in alluminio previsti in nero o brill, il sistema di chiusura controllata per ante e cassetti.

Casabath,Living: è un programma caratterizzato da piccoli particolari come la maniglia, ricavata nello spessore delle ante e dei cassetti in legno, i nuovi tops, le nuove finiture dei particolari in alluminio previsti in nero o brill, il sistema di chiusura controllata per ante e cassetti.

Hi-tech

Casabath, Hi-tech: Disponibile nelle varie finiture Rovere spazzolato, anche in vetro verniciato nei vari colori di campionario e nelle versioni Noce nazionale.
La nuova versione H50 cm., in presenza di cassetti, è caratterizzata da una fuga centrale per permettere una agevole apertura. Particolare attenzione è riservata alla scelta delle essenze e alla cura con cui le venature del Noce e del Rovere vengono accoppiate tra cassetto e cassetto.

Lavabo integrato Dharma Vetro di Inda con finitura laccata, colore grafite, disponibile nelle 40 colorazioni delle finiture laccate. Misura L 80 (con estensione massima fino a cm 240) x P 50 x spessore 17 cm; larghezza incavo lavabo cm 70 21 ottobre 2014

Il design grazie ai lavabi colorati

Il bagno, grazie al colore, si può trasformare in uno spazio di design.

 

Il colore, in un’abitazione, si ritiene una scelta molto importante perché può andare a influenzare l’umore di coloro che la abitano. Ovviamente dobbiamo sempre tenere conto del gusto personale di ogni singola persona, ma può essere comunque utile conoscere il significato dei diversi colori prima di fare una scelta. I colori più utilizzati in un bagno sono il blu ed il verde, il motivo è dato dal fatto che questi due colori ricordano l’elemento dell’acqua: Il colore Blu stimola la calma, il verde, colore della natura, offre un senso di equilibrio ed armonia. Sempre un colore molto utilizzato all’interno di un bagno è il bianco: Questo colore può rappresentare razionalità, igiene e purezza, ma se usato eccessivamente da un senso di monotonia all’ambiente del bagno e affatica gli occhi.
Un colore che esprime energia e potenza è il rosso, mente il dinamismo è dato dall’arancione.  Il nero, se abbinato con cura al contesto e usato con parsimonia, indica forza, pesantezza e solidità. Qui di seguito vi offriamo una serie di soluzione, a completamento del vostro bagno, di lavabi colorati.

 

Lavabo integrato Dharma Vetro di Inda con finitura laccata, colore grafite, disponibile nelle 40 colorazioni delle finiture laccate. Misura L 80 (con estensione massima fino a cm 240) x P 50 x spessore 17 cm; larghezza incavo lavabo cm 70

Lavabo integrato Dharma Vetro di Inda con finitura laccata, colore grafite, disponibile nelle 40 colorazioni delle finiture laccate. Misura L 80 (con estensione massima fino a cm 240) x P 50 x spessore 17 cm; larghezza incavo lavabo cm 70

 

 

Catalano, lvabo sfera da 45: Catino in finitura Pietraserena, senza troppo pieno, installabile ad appoggio, semincasso o sottopiano. Per rubinetteria da piano d'appoggio o da parete. È integrabile con un una piletta fissa in ottone cromato.

Catalano, lavabo sfera da 45: Catino in finitura Pietraserena o Travertino, senza troppo pieno, installabile ad appoggio, semincasso o sottopiano. Per rubinetteria da piano d’appoggio o da parete. È integrabile con un una piletta fissa in ottone cromato.

 

Galassia, serie Midas, lavabi colorati da appoggio con dimensioni disponibili da: 54x35 e 70x37 cm. Disponibile in diverse colorazioni (anche dorato e nero).

Galassia, serie Midas, lavabi colorati da appoggio con dimensioni da: 54×35 e 70×37 cm. Disponibile in diverse colorazioni (anche dorato e nero).

 

Serie Re Usea, Provenza: Due materie distinte accomunate dal denominatore comune del recupero:
- cemento armato tratto da locali industriali metropolitani
- marmo recuperato da antichi splendori. 
Ognuno con la propria identità, ognuno con il proprio carisma. Scopri la cura nei dettagli, scopri quale personalità ti è affine. 15 ottobre 2014

Pareti: Decorazioni per il proprio bagno

Sono lisce e lucide o con effetto anticato e materico, si ispirano alla natura e ai tessuti: le piastrelle decorate valorizzano le pareti del bagno e, in abbinamento ai pavimenti, fanno risaltare arredi e sanitari.

 

Decori e pezzi speciali abbinati alle piastrelle in tinta unita permettono di realizzare un bagno personale e originale, grazie ai diversi formati e colori disponibili. I rivestimenti per le pareti riproducono fantasie floreali, geometriche, a volte hanno effetti da grande impatto visivo, tanto da farle diventare elementi di arredo, da poter coordinare al pavimento.

Le attuali tecniche di produzione consentono di realizzare molti tipi di colore o sfumature e di riprodurre sulla superficie ceramica svariati effetti materici, compresa la riproduzione delle immagini della natura o delle stampe.

Un decoro dai colori vivaci lo si usa di solito per evidenziare una sola parete, per esempio quella del lavabo: l’abbinamento consigliato dai nostri venditori, in questo caso, è a piastrelle di colore neutro o tinta unita. In questo modo se si desidera cambiare il look al bagno, basta rinnovare soltanto il decoro e non è necessario sostituire l’intero rivestimento delle pareti. Vi è da sottolineare che un decoro di grande effetto vincola anche la scelta dell’arredo-bagno.

Le piastrelle possono essere realizzate in diversi materiali , con qualità estetiche e tecniche differenti. Le piastrelle in bicottura sono cotte due volte, la seconda per far aderire lo smalto della superficie e ottenere in questo modo un effetto decorativo molto spiccato. Il gres porcellanato è un materiale ceramico molto resistente, non poroso e che si pulisce semplicemente con una spugna e per questo è tra i più utilizzati per rivestire le pareti del bagno.

Pavimento e rivestimento Mood moderno effetto cemento nei formati 30x60 e 60x60 è disponibile in 4 diverse colorazioni e due finiture(matt+lappato). L'inserto mondrian e il muretto accompagnano la serie per una posa verticale e orizzontale.

Pavimento e rivestimento Mood (Gres Porcellanato) moderno effetto cemento nei formati 30×60 e 60×60 è disponibile in 4 diverse colorazioni e due finiture(matt+lappato). L’inserto mondrian e il muretto accompagnano la serie per una posa verticale e orizzontale.

Design Industry è la nuova collezione multimaterica ispirata al contesto urbano e alle tendenze architettoniche contemporanee. Comprende due diverse tipologie di superfici, proposte in un’ampia gamma di formati e versioni cromatiche per favorire la massima libertà progettuale. Le ceramiche Oxyde evocano l’aspetto patinato dei metalli ossidati in un’alternanza di toni chiari e scuri. Raw rappresenta l’interpretazione cromatica e strutturale dei cementi e degli intonaci usurati. Tali peculiarità vengono esaltate dai grandi formati che ne valorizzano i tratti grafici e permettono di creare superfici senza interruzioni.

Refin Gres Procellanato, serie Design Industry: è la nuova collezione multimaterica ispirata al contesto urbano e alle tendenze architettoniche contemporanee. Comprende due diverse tipologie di superfici, proposte in un’ampia gamma di formati e versioni cromatiche per favorire la massima libertà progettuale. Le ceramiche Oxyde evocano l’aspetto patinato dei metalli ossidati in un’alternanza di toni chiari e scuri. Raw rappresenta l’interpretazione cromatica e strutturale dei cementi e degli intonaci usurati.
Tali peculiarità vengono esaltate dai grandi formati che ne valorizzano i tratti grafici e permettono di creare superfici senza interruzioni.

Serie Re Usea, Provenza: Due materie distinte accomunate dal denominatore comune del recupero: - cemento armato tratto da locali industriali metropolitani - marmo recuperato da antichi splendori.  Ognuno con la propria identità, ognuno con il proprio carisma. Scopri la cura nei dettagli, scopri quale personalità ti è affine.

Serie Re Use Gres Procellanato, Provenza: Due materie distinte accomunate dal denominatore comune del recupero:
- cemento armato tratto da locali industriali metropolitani
- marmo recuperato da antichi splendori.
Ognuno con la propria identità, ognuno con il proprio carisma. Scopri la cura nei dettagli, scopri quale personalità ti è affine.

Rivestimento per bagno Fresh nel formato 25x38 disponibile in 7 colorazioni unite. Questa collezione propone una finitura a quadri e quattro listelli.

Rivestimento per bagno Fresh nel formato 25×38 disponibile in 7 colorazioni unite. Questa collezione propone una finitura a quadri e quattro listelli.